• Ing. Giuseppe Cirillo

Amianto nel condominio o nell'azienda? Come comportarsi?

Aggiornato il: apr 14











Cosa fare se si hanno materiali contenenti amianto nella propria proprietà o nella struttura nella quale si è il datore di lavoro o l'amministratore (come ad esempio l'amministratore di condominio)? Facciamo una sintetica checklist per capire come muoverci:


1) Nella mia proprietà ci sono dei materiali in amianto devo per forza rimuoverli? Rischio una denuncia?


La risposta è no. Non è affatto detto che tu debba per forza rimuoverlo. Potrebbe essere necessario bonificarlo ma anche solo controllarlo e mantenerlo in buono stato. Come facciamo a sapere come dobbiamo agire? E' necessario che un tecnico abilitato come Responsabile Amianto faccia una valutazione dell'indice di esposizione e degrado seguendo gli algoritmi indicati dalla normativa regionale e determini come agire. Non si rischia una denuncia se sono presenti nella proprietà dei materiali contenenti amianto ma è necessario essere in regola.


2)Come posso essere in regola se sono presenti materiali contenenti amianto nella mia proprietà?


Per prima cosa, se la struttura è stata costruita prima del 1994, è necessario far effettuare un censimento dell'amianto presente nell'edificio. Se non è visivamente presente, il tecnico rilascerà un verbale di sopralluogo di censimento con esito negativo. In caso contrario potrebbe procedere a dei campionamenti di materiali sospetti oppure potrebbe riconoscere l'amianto direttamente da un esame visivo (solo nel caso di coperture, tubazioni e materiali in cemento-amianto). Individuato l'amianto, il tecnico dovrà essere nominato dalla proprietà come Responsabile Amianto dell'edificio e procedere con la valutazione del rischio e la redazione del Piano di Controllo e Manutenzione . Dalla valutazione del rischio emergerà quale azione intraprendere nei confronti dei manufatti individuati, le azioni possibili sono essenzialmente 4: 1) Rimozione 2) Confinamento 3) Incapsulamento 4) Controllo e Manutenzione.


3)Devo comunicare la presenza dell'amianto alle autorità?


Assolutamente si, sarà compito del Responsabile Amianto coadiuvare la comunicazione agli enti regionali della presenza di amianto nella struttura. Ogni regione ha predisposto specifiche modalità di comunicazione per una mappatura generale dell'amianto presente sul territorio. Per quanto riguarda la regione Piemonte la mappatura è ancora in corso ed è prevista dal Piano Amianto 2016-2020.


4)Quali sono le sanzioni nel caso non si procedesse con censimento e valutazione del rischio?


Il proprietario o amministratore che non ottempera agli obblighi previsti dal DM 06/09/1994 quali l'obbligo di censire l'amianto presente, nominare il Responsabile Amianto, redigere il Piano di Controllo e Manutenzione, informare gli utenti è punito con una sanzione amministrativa che va da € 3.615  ad € 18.075.

Mentre per il datore di lavoro che non è effettua la valutazione del rischio amianto il D.Lgs 81/08 prevede anche sanzioni penali, arresto da tre a sei mesi o ammenda da 2.792,06 a 7.147,67 euro.


5)L'amianto è sempre pericoloso?


Le fibre di amianto se aerodisperse possono essere pericolose dato il forte rischio cancerogeno. Un materiale contenente amianto presente in una proprietà non è affatto detto che sia un pericolo per la salute se in buono stato e di matrice compatto. Ma è necessario muoversi con cautela per valutarne lo stato ed evitare azioni di disturbo che possano danneggiarlo e liberare fibre con forti rischi per la salute. Al contrario l'amianto in matrice friabile è sicuramente un pericolo immediato per salute.


6)Dove è possibile trovare l'amianto?


L'amianto si trova in moltissime tipologie di materiale, sicuramente il più diffuso è il cemento-amianto che si trova sotto forma di lastre di copertura tetto, tubazioni, vasi di espansione, pannelli, esalatori, camini, canne fumarie, canne ascensori, canne scarico rifiuti. Poi possiamo trovare l'amianto nel vecchio mastice dei vetri o nel vecchio bitume, nelle pavimentazioni in vinil-amianto, nelle guarnizioni delle caldaie e nel materiale frenante degli ascensori. E' possibile trovarlo come materiale coibentante i tubi del riscaldamento o spruzzato per coibentare il calcestruzzo. E' possibile trovarlo in pannelli prefabbricati e all'interno delle porte antincendio. E questo è solo un elenco non esaustivo.


7)Quali sono i costi per il censimento e l'incarico per il Responsabile Amianto?


La nostra Società di Ingegneria dispone di un tecnico abilitato come Responsabile Amianto dalla Regione Piemonte e operiamo in Piemonte, Lombardia, Valle d'Aosta e Liguria. Nel caso di attività molto ampie possiamo spostarci anche in tutta Italia. Per conoscere i prezzi indicativi per la mappatura e censimento amianto a Torino e provincia ma anche Piemonte e Lombardia è possibile trovarli su questo pagina: LISTINO PREZZI CENSIMENTO AMIANTO.






326 visualizzazioni
 

342-1615155

  • Facebook
  • Instagram
  • LinkedIn

©2019 by FirmitasSrls